DEMODICOSI

Dott. Luciano Schiazza
Specialista in Dermatologia e Venereologia
Specialista in Leprologia e Dermatologia Tropicale
cell 335.655.97.70
www.lucianoschiazza.it

La demodicosi è una malattia cutanea causata da un minuscolo acaro saprofita, il Demodex, che vive, asintomaticamente, nel follicolo pilifero. Si osserva in tutte le età, ad eccezione del neonato, con piccola percentuale nell’adolescenza sino a raggiungere il 100% della popolazione anziana.

Dermodex

Il Demodex appartiene alla classe degli Aracnidi, all’ordine degli Acari, famiglia Democidae, genere Demodex.

Due sono i tipi di acari osservati:

Il Demodex si trova soprattutto sulla cute del viso (in particolare sulla fronte, guance, lati del naso, ciglia), nel condotto auricolare esterno, sulla parte superiore del tronco.

Sulla base della morfologia e della distribuzione delle lesioni, si distinguono quattro tipi di demodicosi:

Una localizzazione particolare del Demodex è a livello delle palpebre. Qui può indurre vari quadri clinici grazie alla sua capacità

Le conseguenze di tutto ciò si traducono in:

Tre sono le varianti istopatologiche della demodiciosi:

Riguardo ai meccanismi patogenetici della demodicosi, queste sono le ipotesi:

Riguardo a quest’ultima ipotesi, alcuni studiosi hanno scoperto la presenza sul Demodex folliculorum di un batterio gram-negativo, il Bacillus oleronius. Questo attraverso sue proteine antigeniche è in grado di stimolare una riposta infiammatoria.

E’ stato altresì osservato come all’aumento della quantità  di tali acari si associ un aumento della apoptosi (termine che indica un processo che porta a morte della cellula) dei linfociti. La conseguenza è una diminuzione della risposta immunitaria locale e quindi una facilità  per il Demodex di sopravvivere nell’ospite.

Le terapie più frequentemente utilizzate si basano sull’uso di metronidazolo topico e/o sistemico.